play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
chevron_left
  • cover play_arrow

    ASCOLTA LA DIRETTA

News

Green Pass, come ottenerlo

today 7

Background

Come scaricare il Green Pass: tutti i modi per richiedere la certificazione verde Covid
Dal sito alla farmacia: le informazioni per ottenere la certificazione se si è vaccinati, anche con una sola dose, guariti o con esito negativo di tampone

Articolo Green pass, avviso con sms e mail. Si può chiedere anche in farmacia
Articolo Green pass: il testo del Dpcm in Pdf

Roma, 22 giugno 2021 – Green Pass: dal 17 giugno, il via libera del decreto sulla “certificazione verde Covid-19” (qui il Pdf), gli italiani vaccinati, guariti dal Coronavirus o con esito negativo di un tampone hanno iniziato a ricevere sul loro telefono o via un codice di autenticazione (Authcode) e brevi istruzioni su come scaricare e ottenere la Certificazione verde, che in Italia può essere richiesta per partecipare a eventi, come i matrimoni, per accedere alle residenze sanitarie assistenziali (Rsa) o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in zona rossa o zona arancione. Poi dal 1 luglio sarà valida come ‘EU digital Covid certificate’, cioè il Green Pass che renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen. Vediamo allora tutti i modi per ottenere il Green Pass.

Sito nazionale
Per chi non volesse scaricare applicazioni, ma ottenere comunque digitalmente il green pass, senza doversi recare dal medico o in farmacia, è possibile farlo dal sito nazionale dedicato: www.dgc.gov.it. Una volta arrivati alla pagina, viene indicato che per ricevere la certificazione basterà avere un codice (Authcode) – generalmente ricevuto via sms o email – che attesti la vaccinazione, la guarigione o il risultato di un tampone. Inserendo quel codice e i soli dati della tessera sanitaria, si potrà ottenere il green pass.

In Italia la distribuzione del codice via sms o email è iniziata ma al momento non tutti l’hanno ricevuto. In alcuni casi, pur avendolo ricevuto, non risulta ancora possibile completare l’operazione e ottenere la certificazione verde. Probabilmente perchè la macchina del Green Pass è stata appena avviata ed entro i prossimi giorni dovrebbe viaggiare a pieno ritmo poichè il sistema sarà operativo dal primo luglio, cioè la data decisa dall’Ue per dare il via al progetto che consentirà ai cittadini comunitari di muoversi all’interno dell’Unione con più facilità e sicurezza. Sul sito ufficiale italiano del Green pass si chiarisce che bisognerà aspettare fino al 28 giugno perché siano disponibili tutte le certificazioni per gli aventi diritto.

App Io
Il modo più veloce per ottenere il certificato digitalmente è con l’app Io, usata da quasi 12 milioni di cittadini e che negli ultimi giorni sta registrando nuovi picchi di download. Cosa fare? Basta installare l’app Io – bisogna avere lo Spid o la Carta di identità elettronica (Cie) – o aggiornarla e si riceverà una notifica quando il certificato a noi intestato è disponibile.

App Immuni
L’app Immuni, usata da quasi 11 milioni di utenti, proprio in queste ore si è aggiornata inserendo una nuova sezione che si chiama ‘EU Digital Covid Certificate’. Per ottenere il green pass basterà scaricare l’applicazione e inserire un codice – ricevuto via sms o email – che attesti la vaccinazione, la guarigione o il risultato di un tampone.

Fascicolo sanitario elettronico
C’è poi la strada del Fascicolo sanitario elettronico, al quale si accede con le modalità previste dalle varie Regioni (in alcune, ad esempio il Lazio, è necessario avere lo Spid).

Medici e farmacie
Chi non ha dimestichezza con gli strumenti digitali, può farsi aiutare da medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacie, avvalendosi della tessera sanitaria.

Written by:


Previous post

News

Cts, via obbligo mascherina dal 28, con Italia in bianco

Via libera del Cts allo stop alle mascherine già dal prossimo 28 giugno. "Il Cts ritiene che nell'attuale scenario epidemiologico a partire dal 28 giugno con tutte le regioni in zona bianca ci siano le condizioni per superare l'obbligatorietà dell'uso delle mascherine all'aperto salvo i contesti in cui si creino le condizioni per un assembramento (es: mercati, fiere, code, ecc.…)". Lo scrive in una nota il Comitato. "Dal 28 giugno superiamo […]

today 6

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


CONTATTI

0%