play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
chevron_left
  • cover play_arrow

    ASCOLTA LA DIRETTA

News

L’atletica azzurra nella storia, Jacobs e Tamberi fratelli d’oro

today 6

Background

Due medaglie d’oro in 10 minuti per l’Italia. È leggenda Marcell Jacobs, il più veloce a Tokyo nei 100 che conquista l’oro con 9’8”’ e conferma il record europeo.

Mai nessun italiano in 125 anni di Olimpiadi aveva neanche partecipato alla finale dei 100. Secondo oro della giornata olimpica per l’Italia, ex aequo, con Gianmarco Tamberi, nel salto in alto.

“Il grande apprezzamento e la soddisfazione” arrivano dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella per i due ori olimpici di oggi. Quando il capo dello Stato – si ricorda al Quirinale – ha consegnato agli atleti olimpici e paralimpici le bandiere, si era concordato che quanti avessero conquistato medaglie sarebbero stati invitati al Quirinale per ricevere le congratulazioni e i ringraziamenti. “Questi successi nell’atletica conferiranno – aggiunge il presidente della Repubblica – significato ancora maggiore a quell’appuntamento”

“Sono orgoglioso di voi, vi ho seguito: state onorando l’Italia”. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi – apprende l’ANSA – ha appena telefonato a Tokyo al numero 1 del Coni, Giovanni Malagò, per complimentarsi per la splendida giornata dell’Italia alle Olimpiadi. Poi si è fatto passare i due atleti che hanno vinto la medaglia d’oro nell’atletica, prima Jacobs, poi Tamberi, ha ribadito i complimenti e ha concluso: “Siete stati bravissimi, vi aspetto a Palazzo Chigi”.

“Marcell Jacobos e Gianmarco Tamberi hanno riscritto la storia. Sono orgoglioso di loro e della federazione di atletica”. Al telefono con l’ANSA Giovanni Malagò si commuove e commenta così, senza riuscire ad andare oltre, i 10 minuti più importanti dell’atletica italiana alle Olimpiadi. L’oro nei 100 metri vinto da Marcel Jacobs, ha anche detto Malago’ dallo stadio olimpico, “è una di di quelle cose a cui non solo vale la pena di credere, non solo nei sogni, ma nello sport, ma è qualcosa che sembra impossibile realizzare. Da sola vale una vita di sacrifici e passione”. “Sono stati giorni molto belli per l’Italia, meno sugli ori. Poi c’è stato qualcosa che ha premiato quello che si sta facendo. Complimenti all’atletica, oggi qui c’è l’uomo più veloce del mondo e quello che salta più in alto al mondo, avete reso orgoglioso il Paese”, ha aggiunto il capo dello sport italiano riferendosi a Jacobs e all’oro nel salto in alto Gianmarco Tamberi.

Ansa

 

Written by:


Previous post

News

Malore per Curreri degli Stadio sul palco di S.Benedetto del Tronto

          Il cantante bolognese Gaetano Curreri è ricoverato in terapia intensiva cardiologica presso l'ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno dopo essere stato colto da un malore la scorsa notte mentre stava concedendo l'ultimo bis del concerto che ha tenuto a San Benedetto del Tronto nell'ambito della rassegna "Nel cuore e nell'anima. Ritratti d'autore in musica e parole". Curreri, leader degli Stadio, si è improvvisamente accasciato sul palcoscenico dove […]

today 14 1

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


CONTATTI

0%